Passeggiata di quartiere - Il videoracconto

6 Dicembre 2018, 11:50 am
Pubblicato in Notizie

1° dicembre, lezione conclusiva del corso Progettare nei quartieri.

Prima dell'intervento della Prof.ssa Elena Allegri, docente di Servizio Sociale dell'Università del Piemonte Orientale, è intervenuto il Prof. Davide Maggi, docente di Economia Aziendale presso lo stesso Ateneo e Vicepresidente della Fondazione della Comunità del Novarese.

Nell'occasione è stato proiettato il video-racconto della Passeggiata di Quartiere svoltasi il 29 settembre scorso, intitolato Nei quartieri Rizzottaglia e Villaggio Dalmazia 4 anni dopo.

Buona visione!

Operatori di quartiere: concluso il corso

6 Dicembre 2018, 11:43 am
Pubblicato in Notizie

Si è concluso sabato 1° dicembre il corso “Progettare nei quartieri”, promosso con lo scopo di creare professionalità formate nella progettazione partecipata, nell’organizzazione di eventi e nel crowdfunding in ambito sociale. Un’azione diretta del più vasto progetto Gad – GenerAzioni Donatello che ha la finalità generale di aumentare le capacita di attrazione, di iniziativa e di risposta del centro polifunzionale di piazza Donatello a Novara.
Il progetto è stato reso possibile grazie ai finanziamenti di Fondazione Cariplo e Fondazione Comunità del Novarese. Quest’ultima ha testimoniato la sua vicinanza all’iniziativa, anche con la partecipazione del suo vicepresidente Davide Maggi alla lezione di sabato. “Siamo molto soddisfatti del vostro lavoro – ha detto Maggi – Spesso si usa l’espressione: ricostruire le città. Qui queste parole diventano reali, anche grazie a ciò che state portando avanti per la conoscenza del territorio e la creazione di reti al suo interno. Vi incoraggiamo a lavorare ancora di più in questo senso”.
Durante l’ultima lezione del corso è stato proiettato per la prima volta il video girato dai CreAttivi in occasione della “Passeggiata di Quartiere”, una visita di studio nei quartieri Rizzottaglia e Villaggio Dalmazia realizzata nell’ambito del corso. “Abbiamo camminato, visto nuovi spazi e ascoltato quelli che sono i testimoni privilegiati di questi luoghi” spiegano dallo staff. E proprio questo strumento insieme ad altri è stato citato dalla professoressa Elena Allegri, docente in Servizio Sociale presso l’Università del Piemonte Orientale e ultima relatrice del percorso formativo: “La vera sfida per il vostro progetto sarà coinvolgere ancora di più la popolazione del quartiere, pensando a sempre nuovi eventi, come i world cafè e le feste dei vicini – ha suggerito la docente – Per fare un lavoro di comunità ci vuole pazienza e la capacità di coinvolgere sempre nuove persone e realtà”.
L’esperienza formativa del corso “Progettare nei quartieri” è terminata con l’intervento di Davide Servetti, dello staff di Gad – GenerAzioni Donatello, sugli adempimenti resi necessari dalla nuova normativa sul terzo settore. In effetti, la stessa Agorà Donatello (l’associazione che ha in gestione il centro polifunzionale della Rizzottaglia, ndr) si appresta a modificare il suo statuto in tal senso, con un’assemblea convocata per venerdì 14 dicembre alle 21.
Altro appuntamento importante nel breve periodo sarà la tradizionale cena di Natale dell’associazione Attiva la mente e il corpo, che da novembre sta svolgendo un importante ruolo di sostegno psicologico e scolastico all’interno del centro polifunzionale. L’appuntamento conviviale si terrà il 22 dicembre alle 20 presso l’oratorio della parrocchia di San Francesco e il ricavato andrà a sostenere gli interventi di studio assistito e sostegno psicologico.

Info e prenotazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Volti del centro polifunzionale di piazza Donatello, ma anche tante professionalità che lavorano e lavoreranno in altre realtà del novarese. Sono i volontari, i cittadini e gli operatori che hanno partecipato al corso “Progettare nei quartieri”: 40 ore di lezioni pratiche e teoriche, esercitazioni, momenti di confronto e reciproco arricchimento sul grande tema dei progetti per le “periferie” urbane e sociali che termineranno il prossimo 1° dicembre. In quella data dalle 9.00 in poi è prevista una lezione con Elena Allegri, docente del Corso di Laurea in Servizio Sociale dell’Università del Piemonte Orientale. Lezione che sarà seguita dalla consegna degli attestati ai partecipanti.

A partire da mercoledì 2 maggio aumentano gli orari di apertura del centro polifunzionale e ambulatoriale di piazza Donatello. Ai servizi già presenti nella struttura verrà affiancato, infatti, uno sportello informativo, che sarà a disposizione per offrire indicazioni sulle attività presenti nel centro. Per la prima settimana l’orario di apertura sarà mercoledì e venerdì 9-12 e giovedì 14-17. Successivamente sarà previsto un orario definitivo con apertura quotidiana. L’apertura dello sportello informativo è uno dei primi risultati del progetto GAD – GenerAzioni Donatello, promosso da una rete di associazioni che operano nel contesto della Rizzottaglia e che in passato hanno permesso il recupero della struttura di piazza Donatello. Il progetto è reso possibile grazie al finanziamento della Fondazione Cariplo e della Fondazione Comunità Novarese.  “Negli anni scorsi – dicono i responsabili di Territorio e Cultura, capofila del progetto – abbiamo restituito il centro ai cittadini e ne abbiamo fatto uno spazio comune di aggregazione e di servizi, come l’ambulatorio della Croce Rossa o il cineforum per i ragazzi. Ora stiamo sviluppando quel percorso di partecipazione e attivazione dal basso, con l’obiettivo di allargare la rete di legami e di collaborazioni all’interno e all’esterno della zona Sud di Novara e di facilitare il coinvolgimento diretto delle persone nella vita collettiva, con un’attenzione specifica ai più giovani”. Il centro di piazza Donatello è animato in queste settimane anche dal corso “Progettare nei quartieri”, altra azione del progetto GAD – GenerAzioni Donatello, che ha l’obiettivo formare operatori specializzati nei percorsi di comunità con specifiche competenze nel crowdfunding, nell’organizzazione di eventi e nello stimolare la partecipazione. La seconda lezione (condotta da Giacomo Balduzzi, Vincenza Laccisaglia e Davide Servetti) si è concentrata sul tema “Facilitazione e mediazione”, che ha consentito ai partecipanti del corso di sperimentare nella pratica i processi che sottendono alle decisioni collettive, anche attraverso la simulazione di un’assemblea di condominio. I tre prossimi appuntamenti si terranno nel mese di maggio (sabato 5, ore 9-12; giovedì 17, ore 18-20; sabato 26, ore 9-12) e saranno tutti dedicati ai temi della progettazione, della comunicazione e del fundraising, toccando gli aspetti più operativi di un progetto di quartiere. Gli incontri su questi temi fanno parte di un modulo del corso organizzato insieme all’associazione Sermais, con la quale il progetto GAD condivide la finalità di costruire percorsi di riattivazione di luoghi comuni a partire dalla formazione di volontari e operatori. Attualmente il gruppo degli iscritti conta, oltre le aspettative degli organizzatori, diciotto partecipanti. E’ comunque ancora possibile iscriversi al corso, avendo così la possibilità di partecipare a tutti gli incontri previsti o a singoli appuntamenti. La partecipazione è gratuita in tutti i casi.  Photo credit e articolo Corriere di Novara, 1 maggio 2018

Imparare ad organizzare percorsi ed eventi, stimolare la partecipazione, trovare risorse nell’ambito del sociale e del volontariato: sono le competenze trasversali che si propone di dare il corso intitolato “Progettare nei quartieri”. A promuoverlo è l’associazione Territorio e Cultura Onlus, da tempo impegnata a favorire la “partecipazione dal basso” nella città di Novara.
Il corso è la prima azione del nuovo progetto GAD – GenerAzioni Donatello, che vede come capofila la stessa Territorio e Cultura, insieme a Movimento Cristiano Lavoratori – Unione Territoriale Novara e Vco, Centro di Solidarietà San Francesco alla Rizzottaglia Onlus, Associazione sportiva Lancieri A.F.T., Associazione Attiva la mente e il corpo, Associazione Agorà Donatello. Il progetto si pone l’obiettivo di aumentare la capacità di attrazione e di iniziativa del centro polifunzionale di piazza Donatello, struttura che il Comune di Novara ha concesso in comodato d’uso gratuito all’associazione Agorà Donatello.
La struttura – ex ambulatorio Asl – è stata recuperata negli anni scorsi grazie all’impegno dei cittadini e delle associazioni del quartiere che si sono “ritrovati” in un percorso di democrazia deliberativa. “I risultati dal 2015 ad oggi sono stati molti, a partire dal completo recupero strutturale dell’edificio sino alla realizzazione di un programma coordinato di attività socio-assistenziali ed aggregative – spiega Alberto Cantoni, presidente di Territorio e Cultura Onlus – Per continuare su questa strada però si rende necessario costruire competenze che possano garantire la sostenibilità, anche economica, degli obiettivi sinora raggiunti”. Ecco nascere quindi l’idea di un corso specifico rivolto ai volontari che già conoscono la realtà di piazza Donatello ma aperto anche ad altre persone interessate. Come formatori del corso saranno coinvolti esperti qualificati e professionisti che affronteranno vari temi, come il lavoro di gruppo, la gestione di un budget e la raccolta di donazioni liberali.
Il corso si terrà a partire dal mese di aprile, con una durata di circa 40 ore. Per informazioni ed iscrizione al corso è possibile consultare il sito internet www.generazionidonatello.it.

Nella foto un momento della presentazione in Municipio NOVARA – Imparare ad organizzare percorsi ed eventi, stimolare la partecipazione, trovare risorse nell’ambito del sociale e del volontariato: sono le competenze trasversali che si propone di dare il corso intitolato “Progettare nei quartieri”. A promuoverlo è l’associazione Territorio e Cultura Onlus, da tempo impegnata a favorire la “partecipazione dal basso” nella città di Novara.
Il corso è la prima azione del nuovo progetto GAD – GenerAzioni Donatello, che vede come capofila la stessa Territorio e Cultura, insieme a Movimento Cristiano Lavoratori – Unione Territoriale Novara e Vco, Centro di Solidarietà San Francesco alla Rizzottaglia Onlus, Associazione sportiva Lancieri A.F.T., Associazione Attiva la mente e il corpo, Associazione Agorà Donatello. Il progetto si pone l’obiettivo di aumentare la capacità di attrazione e di iniziativa del centro polifunzionale di piazza Donatello, struttura che il Comune di Novara ha concesso in comodato d’uso gratuito all’associazione Agorà Donatello.
La struttura – ex ambulatorio Asl – è stata recuperata negli anni scorsi grazie all’impegno dei cittadini e delle associazioni del quartiere che si sono “ritrovati” in un percorso di democrazia deliberativa. “I risultati dal 2015 ad oggi sono stati molti, a partire dal completo recupero strutturale dell’edificio sino alla realizzazione di un programma coordinato di attività socio-assistenziali ed aggregative – spiega Alberto Cantoni, presidente di Territorio e Cultura Onlus – Per continuare su questa strada però si rende necessario costruire competenze che possano garantire la sostenibilità, anche economica, degli obiettivi sinora raggiunti”. Ecco nascere quindi l’idea di un corso specifico rivolto ai volontari che già conoscono la realtà di piazza Donatello ma aperto anche ad altre persone interessate. Come formatori del corso saranno coinvolti esperti qualificati e professionisti che affronteranno vari temi, come il lavoro di gruppo, la gestione di un budget e la raccolta di donazioni liberali.
Il corso si terrà a partire dal mese di aprile, con una durata di circa 40 ore. 

Aperte le pre-iscrizioni per Progettare nei quartieri

27 Settembre 2013, 11:27 am
Pubblicato in Notizie

Sono aperte, da Mercoledì 7 marzo a Venerdì 30 marzo, le pre-iscrizioni al corso “Progettare nei quartieri” organizzato dal progetto “GAD – GenerAzioniDonatello”.