Il progetto Spedd (Sperimentazione di percorsi di Democrazia Deliberativa, finanziato dalla fondazione Cariplo e De Agostini) ha individuato la necessità che per rispondere ai bisogni della popolazioni di natura sociale, assistenziale e socio-sanitaria, è necessario disporre spazi aggregativi, all’interno dei quali si possono ospitare e sviluppare iniziative promosso dalla comunità per la comunità, capaci di valorizzare nuove forme di volontariato e mutuo aiuto orizzontali, partecipate e sostenibili. Da qui il recupero dell’ex consultorio in Piazza Donatello. Dall'esperienza di SPEDD è nato il progetto RiESCo (Riattivare Energie per gli Spazi Comuni).